Chi e che cosa

1952 – 1969
Nasco a Cervo (IM) da una famiglia di ristoratori mentre nel 1969, per motivi famigliari, decido di interrompere gli studi (frequentavo la III liceo scientifico senza lode e senza infamia... la sufficienza in tutte le materie e via... ) e prendo il libretto di navigazione.

1969 - 1972
Mi imbarco sull'Eugenio Costa come assistente nell'ufficio dei commissari, ma mi vengono assegnati anche altri compiti lavorativi da assumere contemporaneamente: assistente tipografo, cameriere al tavolo comando, wine steward in prima classe (a quei tempi esisteva anche la 1a classe) e aiuto barista nella tavernetta notturna.

Dopo qualche viaggio in Brasile, Argentina etc., sbarco e mi metto a lavare i piatti in un albergo di Rio de Janeiro.

1972 - 1981
Dopo tre anni ritorno in Italia poiché di leva (artiglieria da montagna), e non appena terminato l'obbligo militare riparto per i Caraibi (moltissime isole) dove da garzone di 2a divento man mano Executive Chef.


1081 - 1990

Stati Uniti come E. Chef fino a diventare istruttore di cucina internazionale... quindi una fugace e breve apparizione in Italia, dove intraprendo anche la carriera di sala (amavo e amo tuttora conoscere tutti settori dell'alberghiero) ed ottengo
 la posizione di 1° Maitre D' in una delle migliori scuole alberghiera nazionali di allora: Grand Hotel Europa di Rapallo.

1991 - 1996

Decido poi di prendermi una lunga vacanza (non le avevo mai fatte prima se non per solo qualche dì) e vado alle Fiji, ma il giorno dopo il mio arrivo vengo contattato dalla proprietà dell'albergo dove sostavo e mi propongono di insegnare cucina agli Executive Chef nei ristoranti interni... (avevano capito il mio lavoro da alcune descrizioni sul mio passaporto).
Fine delle vacanze!
Food & Manager manager è il seguente passaggio e quindi direttore di resort e albergo.

1996 – 1999

L'amministratore delegato della Costa Crociera, Alfonso Lavarello, durante una visita nel ristorante dei miei a Genova, mi contatta e mi manda a l'Havana (Cuba) per presiedere la progettazione e la costruzione di un albergo, una discoteca immensa e di un mega parcheggio.
All'atto della consegna del lavoro nei termini stabiliti, con l'AD, decidiamo insieme che la collaborazione debba andare avanti e mi imbarco sulle navi della Costa Crociere come direttore ai servizi alberghieri.
Anni bellissimi dove imparo moltissime cose... e così pure sulle navi della Grimaldi come Maestro di Casa... sbarco e nel 1999 mi viene assegnata la direzione generale di due fantastici resorts alle Seychelles con Club Vacanze: Cote d'or Lodge e Chauve Souris Relais Hotel (quest'ultimo classificato nei primi 5 resort del mondo).

1999 - 2001
Collaboro personalmente con il ministro del turismo di quelle isole, Ms. S. de Comarmond per la stesura delle loro leggi sul turismo e per alcuni consigli che ancora tuttora... (ved. qui).
Finito il biennio... DG in Croazia e Veneto di tre grandi campeggi con oltre 12.000 posti (Biasuzzi S.p.A.)... e quindi altra esperienza che mai male fa (contratto di sei mesi per rimettere le cose a posto).


2001 - 2003
E poi Egitto... dove arrivo pochi giorni prima dell'attentato alle Twin Towers (World Trade Center) come direttore generale di un immenso patrimonio, ma per via di quel l'accaduto col turismo vicino allo zero assoluto.
La società dispone di innumerevoli navi da crociera sul Nilo (tutti 5 stelle), alberghi sparsi un po da tutte le parti (tutti 5 stelle), 2 boing 737, agenzie di viaggio anche in Europa, guide turistiche, pullman, barche da pesca d'altura eccetera eccetera... ma con un progetto oculato e totalmente innovativo, si ottenne lo stesso il full booking da tutte le parti. 
A volte basta davvero poco per... ma se non hai la fantasia e la giusta esperienza, è solo del tempo perso. 
E con l'aiuto di qualche migliaia di collaboratori cambio radicalmente il modo di gestione del tutto, ovviamente con l'approvazione della proprietà, visto l'azzardo.

2003 - 2016

Da qualche anno mi dedico alle soluzioni del settore alberghiero attraverso la digitalizzazione con particolare attenzione all'innalzamento della qualità e collaboro con dei grandi proprietari alberghieri di due altre nazioni extra europee partendo dal greenfield fino al 2015.


Lavorativamente cerco sempre la perfezione anche se so bene che non la si raggiungerà mai poiché il turismo è un comparto che continua a crescere vorticosamente, ma l'impegno e la curiosità mi mantengono a conoscenza di tutte le novità che vengono realizzate nel mondo e poi con quel po di fantasia...
Credo che la mia più grande fortuna sia stata quella di aver avuto, come miei primi due direttori generali o CEO, due grandissimi professionisti di livello mondiale... senza i quali, per via della mia poca istruzione scolastica, probabilmente non sarei mai arrivato da nessuna parte, ma questo non si può mica sapere.
Con loro ho imparato le basi principali e... 
Le loro qualità erano essenzialmente la professionalità che ogni giorno va ampliata anche per merito dei subalterni poiché c'è da imparare da tutti, nessuno escluso; il rispetto della meritocrazia, delle persone e il non arrendersi mai... cose che spero di aver da loro copiato.
Nella mia (ahimè) lunga carriera ho un record a cui tengo molto: non ho mai licenziato nessuno!... e sempre pronto, con chi non capisce le procedure che ho in mente, di
 rispiegarle fino all'infinito e all'esaurimento, non certo quello mio, ... e poi i risultati si vedono, manlevandomi definitivamente così da quell'impegno e destinando il mio tempo per altre e più produttive cose.


P. S.: Non amo particolarmente gli sfaccendati  e così pure chi vende fumo; chi parla bene e razzola male; i ladri e i supponenti etc. 
che a volte mi sono capitati quando assumevo la direzione di nuove realtà... ma per via di continui esempi eccetera eccetera, ecco che però poi (quelli) hanno sempre cambiano definitivamente registro.
Nel 2009 ho aperto 'sto blog di critiche costruttive sul turismo per dare una mano, ma purtroppo non viene granché inteso; quindi m'ha procurato più guai che altro, però non desisto.
Meritocrazia e qualità prima o poi la vincono.

That' all!



7 commenti:

frap1964 ha detto...

Meno di 25 anni di lavoro per passare da lavapiatti a DG, facendosi tutta quanta la gavetta non è mica poco e non è da tutti, eh... complimenti !!

vinc ha detto...

Straconfermo tutto anche se leggo che hai -dimenticato- di elencare molti passaggi probabilmente per modestia.

Sei unico e sono orgoglioso di esserti amico.

:-)))

NB
Sono contento che finalmente hai inserito il tuo cv nel blog
Non è da tutti e nemmeno da pochi l'aver raggiunto i tuoi ambiziosi traguardi partendo da lavapiatti e senza nemmeno un diploma di medie superiori.
Complimenti


Francesco Pedroni ha detto...

E tutto meravigliosamente vero.
Orgoglioso di esserti amico, caro Luciano.


sergio cusumano ha detto...

@Luciano

Finalmente lo hai pubblicato il tuo Curriculum.
Al commento di Francesco aggiungo che oltre ad essere meravigliosamente vero è stato anche faticoso da matti nonchè senza pedate nel sedere come capita sovente ad altri.

:-))))

GRANDE Luciano

Francesco Pedroni ha detto...

@Sergio

Neanche il tempo di informarti, eh!

:-DDD

Luciano Ardoino ha detto...

... e cosa sarà mai...

Anonimo ha detto...

Caspiterina