giovedì 18 marzo 2010

Fa male

Non disponiamo di sondaggi aggiornati all’ultimo minuto (quelli personali), mentre degli altri che sentiamo o sfogliamo, abbiamo la stessa fiducia che ha un topo di fronte al pifferaio; quello della favola per intenderci.
Delle percentuali o dei dati fiabeschi sul turismo che ci propinano giornalmente a loro esclusiva beatitudine, ne abbiamo oramai due “cose così”, ma a naso, temiamo che anche il 2010 seguirà le stesse orme dell’anno appena passato.
La crisi, checchesenedica, continua a mordere, e anche se si intravvedono dei labili segnali di ripresa nell’economia mondiale, il turismo non è pane, e molti ne faranno ancora a meno, o eventualmente in maniera ridotta.
Alcuni giorni e via.
Speriamo ancora per poco e che non accada qualche altra “trovata” dei soliti noti; attentati, guru dell’economia, eccetera eccetera.
Tocchiamoci, ma facciamolo ognuno per conto proprio.
E solitamente "i migliori" quando non sono overbooking (prenotazioni complete) riescono ad ampliare la qualità, hanno maggior tempo per accudire ed accarezzare il loro cliente (il turista) e magari non gli fanno trovare gli spaghetti scotti della volta passata, ossia quando avevano la sala piena di “rompiballe”; quelli che però gli danno da vivere.
Questo dovrebbe portarti a capire che dovresti dar loro maggior rispetto, senza fregature e altre cosette che non c'innalzano agli occhi di molti, internazionalmente parlando, ma anche a livello locale.
Nei momenti di calma si hanno più intervalli per riflettere sulle innovazioni, all’insegnamento del personale e magari visto che ci sei, anche pensare di perfezionarti un po’; si sa mai!
Tutto questo è per un ristorante, campeggio, albergo o il vattelappesca che preferite, ma lo è anche per il responsabile di una stazione ferroviaria, di un porto o aeroporto, per il casellante dell’autostrada, per il centro informazioni cittadino, lo è anche per migliorare le piante negli spartitraffico…. e anche qui continuate voi fin dove volete.
Insomma lo è per tutti, e lo dovrebbe essere in maggior rilievo soprattutto per il Governo, e vale a dire il pensare all’innovazione e alla qualità; sempre che ne sia capace e abbia la giusta e necessaria esperienza, poichè si perderebbe troppo tempo per acquistarla, e i competitors, di sicuro, non c'aspettano.
E infatti, se per caso riescono a capirlo, ecco che ci arrivano dopo degli anni, e nel caso della Brambilla, di anni ne sono passati ben due, e per cose di non così notevole importanza.
Non che prima andasse molto meglio, per carità, ma siamo degli incalliti ottimisti.
Comunque la ministra ha appena comunicato (dopo “solo” due anni) che aprirà un Call Canter Multilingue nazionale, per fornire informazioni e assistenza ai turisti che da tutto il mondo vengono nel nostro Paese.
Chissà chi sarà il “meritocratico” che ne assumerà la responsabilità?
Visto che all’Enit (Ente Nazionale Italiana Turismo) c’è andato uno che s’intende di cordoni ombelicali congelati (General manager a 190.000 euro “crediamo”); qui come minimo forse ci finirà qualche "professionista" dell'esoterismo e con la stessa causale del Paolo Rubini di prima (Enit) che suonerà un pò così: .... poichè in possesso di comprovati e adeguati requisiti tecnico-professionali in relazione ai compiti istituzionali che .... o giù di lì.
Mentre pochi giorni prima, c’informava d’aver raggiunto col collega del Qatar, Ahmed Bin Abdallah Al Nuaimi, un protocollo d’intesa per un’eventuale loro impegno aziendale nel sud Italia.
Ci voleva poi tanto?
E tutte le altre migliaia di cose che bisognava fare negli anni addietro e che le altre nazioni concorrenti e non, hanno già fatto?
Recentemente qualcuno ha sostenuto che è necessaria una politica del turismo, alla quale rispondiamo che forse è meglio fare il turismo della politica.
Nel senso che chi di dovere potrebbe riempirsi le valigie e farsi un bel giretto… in posti molto lontani.
Magari rimanendoci, e sarebbe anche l'ora.

2 commenti:

vinc ha detto...

Speriamo presto.
Se prima era il poco adesso è il niente. Si è messa fare la paladina per il capo e forse non tutti i mali..........

Anonimo ha detto...

...vengono per nuocere.
B.C.