mercoledì 22 febbraio 2017

Gli obiettivi di come dev'essere un buon PST (Piano Strategico del Turismo)

Fateci caso ma la questione è davvero beffarda.

Avete mai visto uno straccio di obiettivo (poi vedremo quali) quando i vari Comuni e le Regioni presentano i loro piani o progetti sul turismo?
E che dire di quelli a livello nazionale?...

… negli ultimi sei anni, a livello nazionale, sono stati realizzati ben cinque Piani Strategici del Turismo, mentre di quelli regionali, comunali etc. qualche centinaio se non addirittura delle migliaia... ma si può?... ma a nessuno di quei 5 gli hanno dato le gambe per camminare (nemmeno un piccolo passo) e attualmente giacciono per sempre in chissà quale cassetto.
L'ultimo poi che è stato da pochi giorni approvato al Parlamento...

eh già, l'ultimo (ved. qui) che ha impegnato qualcosa come 16 diconsi 16 mesi per stendere (9 mesi) ed approvare (7 mesi) un piano strategico perfettamente inutile, buttando nel WC 1,5 milioni di euro (è cominciato il 29/10/2015... ved. Qui), e per di più a distanza di 4 anni esatti dal piano Gnudi, costato allora 45 volte meno (35mila euro) e scritto pure meglio.
Che dire?
Meglio tacere...

In verità l'unico di cui ricordo che di obiettivi ne riportava la giusta dose (anche se sui tempi avrei avuto qualcosa da dire... ma almeno c'erano) fu quello redatto dalla Boston Consulting Group per volere appunto dell'allora ministro del turismo, Piero Gnudi, nel 2012 (ved. qui).

Un buon piano (e forse l'unico degno di menzione apparso nel Bel Paese) che necessitava ovviamente di alcune correzioni, come quelle evidenziate nei tempi di progettazione o attuazione, e non solo.

Ma ritornando al tema di questo post:... ma perché gli obiettivi del turismo nei PST non appaiono mai nello Stivale?
E perché in quelli di altre città, Regioni o in quelli governativi di altre nazioni, beh; questi ci sono sempre?

Cosa e quali sono gli obiettivi da valutare per un buon piano strategico del turismo?
Che tipo di crescita si vuole raggiungere?... nel breve termine?... a più lungo termine?
Di che tipi di prodotti turistici si ha bisogno?
Che tipo di visitatore si spera di attrarre?
Etc. Etc.

Visione e missione
La visione è focalizzata nel futuro... qualcosa da perseguire... una meta... l'ispirazione... e la verificabilità... e qui ci vuole un progetto...

Esempio...
Settore:
"Cosa fare per essere riconosciuti come una buona destinazione di Mountain Biking?"... e qui ci vuole un progetto per ogni comparto o spicchio del turismo...
Quali esempi esistono già nel mondo?... e qui ci vuole un progetto...
N. B.: Gli esempi non servono per copincollare ma per fornire solo dei suggerimenti, anche perché ogni realtà è disuguale dall'altra e ciò che può offrire una non lo può fare l'altra e viceversa.
In poche parole ci vuole la genialità.

Comunità:
"Forte economia del turismo dentro uno 'Strong Economic
Mix' per tutti i gusti.”... e qui ci vuole un progetto...
"Per commercializzare con successo e facilitare lo sviluppo di un unico luogo di villeggiatura per tutte le stagioni, in cui le parti interessate dimostrano l'impegno totale a rafforzare l'economia del turismo.”... e qui ci vuole un progetto... 
L'esperienza del visitatore si caratterizza per la qualità, la fornitura di servizi senza soluzione di continuità e, l'intera comunità ne apprezza i benefici."... e qui ci vuole un progetto...
"Il turismo è impegnato a far crescere il turismo in modo sostenibile. Ciò verrà realizzato per facilitare e promuovere le varie esperienze di turismo di alta qualità che sono di interesse per i visitatori, in collaborazione con la comunità e le altre organizzazioni turistiche.”... e qui ci vuole un progetto... 
"Per diventare anno per anno una destinazione turistica sostenibile che offre ai visitatori un'esperienza di alta qualità e che si concentra sulle caratteristiche culturali, naturali della regione e che conserva il carattere rurale, l'ambiente e la qualità della vita per i residenti locali."... e qui ci vuole un progetto...
"Per offrire un'esperienza unica al visitatore che abbraccia l'autenticità della comunità, celebra il suo carattere distintivo dei locali e contribuisce alla sostenibilità complessiva."... e qui ci vuole un progetto...

Obiettivi 
Sono i risultati che la comunità si aspetta di ottenere... e quantificabili (progetto).
Gli obiettivi devono essere realistici, realizzabili, impegnativi per quel dato lasso di tempo e dovrebbero essere un qualcosa che si può davvero misurare e non per far correre la fantasia al come più conviene a certa gente. (Progetto)
In genere, gli obiettivi sono indicati come il numero di visitatori, o le entrate dei visitatori desiderati (in poche parole 'il sapere quali') entro una certa data. (progetto)
Se il numero di visitatori è difficile da ottenere, ecco apparire gli indicatori (programmazione del marketing dell'ultima ora) che possono essere utilizzati, tra cui l'aumento del numero di visitatori di un campione selezionato di operatori, numero di richieste, etc. (progetto)
Ma per avere la possibilità di realizzare il marketing dell'ultima ora, ecco che si dovrebbero conoscere i dati in tempo reale (secondo per secondo)... ma campa cavallo.
Oltretutto quel programma è pronto e facilissimo da realizzare... ma appunto... campa cavallo.

Esempio...
Settore:
Se ho impegnato tempo e denari per quel dato spicchio del settore turistico, Mountain Biking, per ciascuno degli anni 2017, 2018 e 2019 (triennale), ecco che il tasso di crescita nel settore Mountain Biking sarà quello di crescere al 2% superiore al tasso di crescita del turismo globale in quella data Regione o di quella città. Ciò significa che se la crescita del turismo è in quei dati posti è del 5%, ad esempio nel 2017, 2018 e 2019, il turismo Mountain Biking dovrebbe crescere del 7%.”... e qui ci vuole un progetto per ogni settore o comparto del turismo...

Comunità
"Dal 2017 al 2019, le entrate ristorative e le entrate commerciali del turismo raggiungeranno lo stesso tasso di crescita del settore alberghiero. Questo significa che se le entrate per camera cresce del 5% nel RevPar (ved. Qui), ecco che anche nel ristorativo etc. si avranno gli stessi incrementi."
Anche per attestare ed innalzare la qualità che è strettamente abbinata al RevPar.


Strategie
Strategie descrivono l'impostazione generale della comunità o del settore, e si potranno adottare per conseguire gli obiettivi prefissati.
Le strategie a più a lungo termine e non possono cambiare di anno in anno, mentre le tattiche sono azioni a breve termine atte a raggiungere l'attuazione di una strategia.

Esempio...
"Per costruire una struttura organizzativa partenariato con base pubblico-privato che ha la capacità, le risorse e l'impegno di sviluppare e promuovere l'industria del turismo in modo di aumentare in modo significativo la competitività." (progetto)
"Espandere le offerte dei prodotti attraverso la loro valorizzazione e lo sviluppo di nuovi prodotti esistenti." (progetto)

Struttura Organizzativa
La struttura organizzativa che la vostra comunità o settore ha deciso di adottare... (progetto) possibilmente con un vero professionista del settore che possa gettare le basi per l'occorrente necessario, e non per premiare amici, parenti, trombati politici eccetera eccetera.

Fonti di Finanziamento
Ciò che la comunità e la struttura organizzativa ha deciso di adottare. (progetto)

Mercati di Riferimento
I tipi di visitatori che sono le priorità per la comunità o per il settore, affermando mercati target primari e secondari. Includere mercati geografici di riferimento, demografico, e gruppi di riferimento per attività. (più progetti)
Esempio...
I visitatori di “Vattelapesca” sono soprattutto viaggiatori indipendenti liberi, oppure piccoli gruppi, fanno visita a parenti o viaggiatori d'affari eccetera eccetera. (progetto)
I principali mercati sono bla bla bla, nel periodo bla bla bla... questi prediligono bla bla bla e le attività all'aperto oppure al chiuso... eccetera eccetera. (progetto)
Elenco dei mercati primari e di quelli secondari con particolare attenzione al settore che in quei luoghi va per la maggiore per i progetti di marketing. (più progetti)

Posizionamento del marchio
Una dichiarazione che definisce chiaramente come un settore sarà posizionato e la sua logica.
Questa dichiarazione di posizionamento dovrebbe fornire poi indicazioni per lo sviluppo dei prodotti e delle attività promozionali, tra cui il logo e lo sviluppo degli slogan. (più progetti)
Ma solo dopo che si sono costruite le basi, e non prima come avviene in Italia.

Durata del soggiorno
La lunghezza desiderata del soggiorno che la comunità o il settore sta ricercando e che è anche alla ricerca da parte dei visitatori. (più progetti)

Prodotti prioritari e sviluppo destinazione di categorie e di strategie
Le strategie che la comunità ed il settore attueranno per affrontare le questioni delle infrastrutture e quelle politiche. (progetto)
I tipi dei prodotti si concentrerà per lo sviluppo del turismo. (più progetti)
Le categorie potrebbero includere risorse umane, servizi per i visitatori, alloggio, cibo e bevande, vendita al dettaglio, trasporti, attrazioni, l'istruzione tra le imprese, etc. (più progetti)

Strategie di promozione di priorità
I tipi di attività promozionali che si ha deciso di dare una priorità, tra cui relazioni con i media, pubblicità, promozioni congiunte o separate, spettacoli di consumo, etc. (più e più progetti)

Ricerca e valutazione
Gli strumenti di ricerca che si utilizzeranno per misurare gli obiettivi dichiarati. (progetto)
Iniziative di ricerca per misurare le visite e comprendere meglio i visitatori che utilizzano il prodotto, compresa la partecipazione nelle più strette attività di ricerca. (più progetti)
Questa sezione potrebbe anche riassumere tutti gli strumenti di valutazione necessari per misurare le tattiche da adottare susseguentemente. (più progetti)

Esempio...
I responsabili del marketing del turismo e della vendita per conto di questa branchia del settore molto importante, dovrebbero avere la responsabilità di investire risorse limitate in modo saggio per ottenere il massimo effetto.
Il primo passo per misurare il ritorno sugli investimenti di marketing è quello di avere una chiara comprensione degli obiettivi del turismo.
Più visitatori, rendimenti più elevati, la crescita in off-peak e/o il raggiungimento dei più alti punteggi dei Net Promoter che si possa desiderare.
Solo attraverso la definizione di quel 'successo' si possono monitorare i progressi verso di esso.
Ci sono una varietà di differenti strategie di marketing e di tattiche che possono essere utilizzate per raggiungere gli obiettivi desiderati. 
Ciascuna delle tattiche elencati di seguito, se necessario per una destinazione, dovrebbe avere un obiettivo annuale stabilito per ciascun segmento di mercato e dal consumatore, in modo che il risultato reale può essere paragonato al rendimento desiderato o atteso:
  • Destinazione Strumenti di marketing
  • Relazioni con i media
  • Presenza sul web
  • Social media
  • Funzionamento Relazioni
  • Pubblicità
  • collaterale
  • manifestazioni per i consumatori
  • Promozioni non tradizionali
  • Marketing diretto
  • Marketing Cooperative

Tattiche e piani di attuazione
Le tattiche sono le azioni da effettuare a breve termine per poter poi utilizzare per realizzare le strategie di cui sopra. 
Ci possono e ci devono essere diverse tattiche per ogni strategia. (più progetti)

Esempio...
"Relazioni con i media mediante copertura editoriale internazionale e chiavi che influenzano le decisioni di viaggio in mercati target... è fondamentale.
Bisogna fare attenzione però, per assicurare che l'esperienza promossa nei media sia disponibile costantemente ad un livello che soddisfi le aspettative dei viaggiatori.
Mentre la formazione continua delle imprese turistiche locali, per quanto riguarda le aspettative del viaggiatore internazionale, deve avvenire in parallelo con i media.
Le due cose devono assolutamente andare di pari passo... fare marketing senza essere perfettamente pronti a quello che si trasmette equivale ad un suicidio nel lungo tempo.
Ma per le tattiche da usare con i media ne scriverò prossimamente in un post a parte poiché è di grandissima importanza.”

Tattiche per ottenere le strategie di sviluppo a più breve termine
Per ogni tattica o un piano di attuazione si deve includere una descrizione breve con gli obiettivi quantificabili; dev'essere razionale; deve includere le fasi di azione, potenziali partnership, le risorse e le fonti di finanziamento, le responsabilità, la tempistica, il budget e il meccanismo di valutazione... a parte.

Tattiche per ottenere le strategie di sviluppo a più lungo termine
Vale lo stesso discorso di quelle a breve termine poiché da queste derivano se si sono raggiunti gli obiettivi, altrimenti... nisba.

Infine il Bilancio

P. S.: A tutti questi sopra elencati in rosso, ovviamente ne vanno aggiunti molti altri: “gli annessi e connessi”... ma siccome questo non è un libro sull'argomento ma solo un post su di un blog...