venerdì 20 settembre 2013

Si salvi chi può da chi ha la soluzione (etilica) alle Olta

Scusate se mi cito pur consapevole della mia marginalità ma sarò breve, anzi brevissimo ... and I wonder whether the original principle is so flexible in practice.

Chiunque voglia o ambisca a contrastare le OLTA o OTA ripercorrendo la loro strada è e sempre sarà, un eterno illuso, e mi si perdoni l’ardire … anche un po’ scemo.
Perché dico questo?
Semplice!

Tutti i santi giorni appare lo scienziato di turno, che previo qualche ragionamento di pochi minuti e il dovuto scambio d’opinioni sul web, ecco che di colpo gli si accende la lampadina del genio, e in men che non si dica ti sforna una soluzione che mai più ti saresti aspettato.
Poi?
Avanti con il prossimo pisquano che s’è bevuta qualche botte di alcool etilico per tenersi un po’ su di quel tanto, perché solo un ubriaco può pensare così … e ti basta aspettare qualche solo minuto che d'improvviso comparirà la prossima “loro” soluzione etilica.

Domanda.
Avete mai fatto caso alla perfezione di chi fa intermediazione alberghiera (OTA o OLTA) e di tutto l’ambaradan che nel tempo hanno costruito spendendo svariate centinaia di milioni di dollari o euro l’anno?
E basta là (a buon intenditore poche parole), anche perché se una soluzione c’è, ebbene questa non può assolutamente ripercorrere il loro medesimo terreno, e non sarà certo motivo di soluzione l’aver inserito due dita nella presa della corrente elettrica per far in modo d’accendere la lampadina del genio ma bruciandosi irrimediabilmente il proprio cervello.

Ma allora dobbiamo sopportare che questi signori ci costringano a dei tassi d’intermediazione pazzeschi (fallimenti e chiusure) e al fatto che le tasse (due o tre miliardi di euro?) le paghino all’estero?
NO!

Soluzione.
La fantasia è più importante del sapere e tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa … di Albert Einstein.
E chissà che quello sprovveduto non s'aggiri di già … ma assolutamente non nello stesso terreno!











7 commenti:

Anonimo ha detto...

E allora tu?

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo

Tu cosa?

:)

P.S.: Cos'è una canzone ... ancora tu ma non dovevamo vederci più?

Gregorio ha detto...

Veramenente le tasse non le pagano manco all'estero; pare se ne sia accorto pure Obama e forse adesso qualcosino cambierà, ma per loro non per l'Italia. Addirittura Apple Italia quasi in rosso!

Luciano Ardoino ha detto...

@Gregorio

Hai un link d'appoggio o di riferimento?

:)

Gregorio ha detto...

Certo che c'è il link, diversi, qui c'è quello del sole24h:

Apple, solo 3 milioni di tasse in Italia. In rosso i 13 Store
http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2013-08-14/apple-solo-milioni-tasse-155047.shtml?uuid=AbrcbENI

Luciano Ardoino ha detto...

@Gregorio

scusa ma intendevo (mi sono espresso male) se l'america ha preso qualche soluzione.



Gregorio ha detto...

Su quello non ho il link fresco, ma ho letto da piu parti che ormai la cosa non è piu accettabile e prima o poi qualche compromesso lo tirano fuori.548 tytfoci