sabato 31 agosto 2013

Turismo: L'improvvisa metà ... morfosi. E chi vincerà tra Massimo Bray e Andrea Babbi?

Andrea Babbi (31gennaio 2013)
“ …però accettiamo la sfida: la accettiamo perché siam convinti che non può non esserci questa integrazione appunto fra la promozione, la promo-commercializzazione e i nuovi… i nuovi media.

Andrea Babbi (1° marzo 2013)
“ … abbiamo iniziato a ragionare con le Regioni, è stato costituito un gruppo di lavoro misto sul portale e stiamo cercando di mettere in pratica le esperienze locali. Stiamo definendo delle collaborazioni con importanti operatori del web. Sarà prevista la promo commercializzazione”. 

Massimo Bray (9 luglio 2013) … ved. video (al minuto 14 e 33 secondi)
Dei siti ho detto.
Sono davvero… credo che molte risorse si devono e si possono impegnare se siamo tutti insieme a creare un nostro modello di prenotazione online.
Perché l’Italia non può scommettere su questo?



L’improvvisa metà … morfosi

Andrea Babbi (26 agosto2013)
“ … E aggiunge: "La legge è chiara: il pubblico non deve vendere camere o congressi. Un conto è la promozione, altro la commercializzazione".

E vuoi vedere che tra un po’ anche l’altra metà (Massimo Bray) si morfosizzerà?
Oppure preferirà mantenere (almeno lui) la parola data?

… nel frattempo le Olta ingrassano senza dare il dovuto all’Erario (in Italia non ci pagano le tasse).
Mentre i “professoroni” del turismo nostrano dicono che non ci sia niente da fare secondo il loro logorroico bla bla bla … che altri c’hanno provato ma … e che è inutile continuare, anche solo a pensarlo.

Ma i “professoroni” casalinghi li pagano quelli delle Olta per dire ‘ste str … anezze o riescono a fare tutto da soli?




P. S.: La metà dei due (Andrea Babbi) dice poi che la Legge non permette la promo-commercializzazione ... ma non è vero (ved. qui) ... oppure il motivo di questa repentina metamorfosi è che (ved. qua)?








1 commento:

Anonimo ha detto...

''Secondo alcune anticipazioni che circolano riguardo le priorita' di Governo in materia di Imu, sembra sia ipotizzabile la deducibilita' della tassa sugli immobili strumentali. Una scelta questa da considerare essenziale per il mondo delle imprese e per il comparto del Turismo''. Lo sottolinea in una nota il presidente di Federalberghi e senatore del Pdl, Bernabo' Bocca, profondamente convinto della necessita' di dare un segnale forte a sostegno dell'economia del paese. ''La deducibilita' dell'Imu per i beni strumentali e' una priorita' che Federalberghi sta portando avanti da tempo - ha aggiunto Bocca - So per esperienza personale quanto le associazioni di categoria e gli imprenditori che investono i loro capitali nel settore turistico e nella ricettivita' italiana abbiano bisogno di essere supportati in questo senso. Per le imprese del settore, poter contare su uno sgravio fiscale legato ai beni strumentali rappresenterebbe un'autentica boccata di ossigeno, quanto mai efficace per dare nuovo impulso all'economia in un momento in cui la difficile congiuntura rischia di frenare l'intraprendenza e l'industriosita' degli italiani. ''Sono e resto un ottimista - ha concluso il presidente di Federalberghi - e spero che cio' che si recepisce al momento come un'indiscrezione, diventi presto una realta' a vantaggio dell'economia del Paese''. Di fatto, nella riforma dell'Imu uno dei punti centrali riguarda le imprese, che dovrebbero poter dedurre dalle imposte sui redditi l'imposta versata su capannoni, alberghi e negozi.