sabato 1 dicembre 2012

Al BTO 2012 ho cercato l'arrosto ma orbo come sono ho visto solo del fumo


Belin se c’ho provato, e avrei voluto veramente innamorarmi del BTO (29 novembre 2012 alla Fortezza da Basso, Firenze), ma non ce l’ho fatta.
Mannaggia a me.

Forse sbaglio, forse non ero sveglio o forse sto prendendo un grosso abbaglio, ma il BTO m’è parso troppo autoreferenziale, e l’autoreferenzialità non m’ha personalmente mai appagato tanto quanto un solo raglio.

All’ingresso (ore 12:00 circa), seppur pagante (una bella botta, neh), m’hanno sballottato come una pallina da ping-pong da destra a manca e poi pure vice e anche versa.
Si paga di là e si ritira il voucher di qua … solo che s’erano un po’ confusi e quel mio vai e vieni s’è alla fine risolto in pochi minuti, otto per la precisione, e otto minuti tondi tondi pur non essendoci nessun’altro con le mie stesse intenzioni.
In poche parole e in quel momento, all’ingresso non c’era un’anima viva che come me stava facendo il biglietto.
E se ancor oggi vale il detto che chi ben comincia è … l’innamoramento che tanto cercavo, m'è svanito di botto.

per correre più in fretta e avervi più distanti
quello che non ho è un treno arrugginito
che mi riporti indietro da dove son partito

Però non mi sono arreso e c’ho riprovato …

… vabbeh, oramai c’ero e tanto vale che … uno, due, tre, quattro pannelli di fila e ascolto (non più di quel tanto ma sto ben attento com’è di mia consueta e vecchia abitudine) perché ho la bramosia d’imparare sempre anche da chi … poi però maledico quel belin di “sfiga” che probabilmente m’aleggia intorno (in quei piccoli casi o tali occasioni) e di non essere quindi mai riuscito a sentire una pur misera e unica soluzione ai problemi che c’è in Italia.
Colpa mia?
Forse che si, forse che no … non lo saprò mai, ma ciò che ho sentito (ahimé, quel poco ma intensamente), è praticamente ciò che sapevo già da abbastanza tempo attraverso il web, e mi è parso abbastanza inutile andare fin li per riascoltarlo.

Sarà ch’io non cerco gloria e manco d’altro, ma cerco solo d’imparare da chi eventualmente dice di saperne o ne sa di più (?), e allora cambio repentinamente tattica.
Scruto e osservo lo sguardo dell’altra gente che va e che viene per estorcere dagli eventuali sorrisi, se da questi riesco ad afferrare s’hanno avuto un maggior e benevola sorte di me.
Ma il fato vuole (?) che la stessa sfiga abbia colpito non solo me ma probabilmente s’è espansa a lungo raggio, quindi … cippa.
Me son sembrati degli “incazzati” in processione, o forse son io che non c’ho visto bene.

Cerco una spina, una ciabatta per ricaricare il PC … cippa.
Allora osservo i responsabili che instancabilmente s’aggirano per i saloni e spero in un loro interessamento nei miei confronti … d’altronde i “padroni” di casa dovrebbero affaccendarsi per la soddisfazione di tutti i clienti (conoscenti e anche quelli come me che non lo sono), ma anche in questo caso … cippa.
Ovvio, questa casa “o forse cosa o coso” non è mica un albergo!

Quello che non ho sono i tuoi denti d’oro
quello che non ho è un pranzo di lavoro
quello che non ho è questa prateria
Per correre più forte della malinconia

quello che non ho sono le mani in pasta
quello che non ho è un indirizzo in tasca
quello che non ho sei tu dalla mia parte
quello che non ho è di fregarti a carte
quello che non ho è una camicia bianca …

Beh, per forza; avevo un maglioncino beige a dolce vita.

P. S.: Del Lunch a 30 euri in piedi, preferisco non dire, come evito d’accennare alle cinque o sei sedie per tutti i saloni, ovviamente sempre occupate.
Si vabbeh, c’erano i pancali deposti al centro nel primo di questi saloni, mentre nel secondo manco quelli.
Pancali che avrebbero dovuto accogliere chi era eventualmente stanco nell’attesa tra un pannello e l’altro; intendo quelli di maggior e personale interesse … ma almeno piallarli e lucidarli (flatting) per evitare di far strappare gonne e braghe, quello no, vero?

Forse che qualcuno, oltre a complimentarsi da solo/a fino all'esaurimento altrui, abbia parlato di qualità?

Alla fine della “favola” non mi sono innamorato e quindi non mi resta da dire che: “Beh, pazienza, me ne farò una ragione!”




32 commenti:

vinc ha detto...

@Luciano

E' probabile che tu sia il solo a criticare il BTO.
Sono però sicuro che il motivo sia nel fatto che tu hai le palle per farlo.

Da parte mia complimenti.

sergio cusumano ha detto...

Mi fido molto più di te.


Sei un grande, mio caro amico.








Jennaro ha detto...

Ci son cose che a dirle non ci credi,
non ci credi nemmeno se le vedi,
a parte il fatto che non le vedi...

:)

sergio cusumano ha detto...

Luciano non vede il turismo attraverso gli occhiali ma per mezzo del grande amore che ha per il nostro settore.
Se ci metti anche la sua esperienza, la vista diventa buonissima.
;-)

frap1964 ha detto...

Mi viene abbastanza da ridere a leggere questo post e questo.
Sembra siate stati in due posti diversi.
Mi limito ad osservare che trovare una sola voce critica per questa edizione sembra quasi un'impresa epica, ad es., su twitter.
Tutto fantastico, tutto meraviglioso, tutto al top. Mah...
Io non c'ero, ho visto solo il panel sulla musica in streaming e la cerimonia premi e mi stavo quasi addormentando.
Giuria di 4 persone (??) e premi contati, per cui al primo ex-aequo, ovviamente, è nato "il problema".
Ma io non faccio storia.
Proverò a rivedere qualche altro filmato in rewind per valutare i contenuti. (oh... dobbiamo imparare!)
Intanto registro questo:
Paolo Iabichino ‏@Iabicus 29/11
Ciao #BTO2012 io rientro. Non fate danni. Restate una delle meraviglie di questo Paese.
Io vi metterei tra i patrimoni dell'umanità.

Ora io sarei tentato di chiedergli se anche l'indimenticabile corto di BTO dovrebbe essere inserito tra i patrimoni dell'umanità.
Ma potrebbe sembrare accanimento, per cui desisto in partenza.
Sono invece molto curioso circa il lunch da 30 euro in piedi. Si può avere qualche dettaglio in più sulla composizione? E il vino, se c'era, com'era?

Luciano Ardoino ha detto...

@Jennaro

Infatti l'esperienza fa vedere cose che una volta non vedevi nemmeno se te le mettevano davanti agli occhi.

;-)

Jennaro ha detto...

@Frap: un articolo da "brividi" e quel video poi ... mi fa venire in mente: Dicette 'o cafone: si nun m'avanta eo, m'avanto meo ... :-)

Luciano Ardoino ha detto...

@Frap

Non c'è niente da fare, non hanno niente da imparare e quello che fanno è sempre perfetto e nella maniera migliore del mondo. Nessuno può permettersi di criticare il loro "lavoro".

E forse è proprio così ... forse, neh!

;-)


Eleonora Tramonti ha detto...

Sinceramente non mi è molto chiaro il motivo per cui non le sia piaciuto. Non ho nulla a che fare con l'organizzazione e l'anno scorso avevo pure scritto che non era stato di mio gradimento, né whr e né bto. Tuttavia non si capisce dall'articolo che cosa non l'abbia fatta innamorare. La mancanza di sedie? Di prese? O c'è qualcosa di più profondo che io non ho colto nei due giorni e nel suo articolo? Sono una persona a cui non piace dire che una cosa è bella perché tutti lo dicono, ma quest'anno sono rimasta entusiasta. Magari non ho colto io quel qualcosa di negativo.

Francesco Pedroni ha detto...

@Luciano

Buffet in piedi?

Ma quanto è durato?

:(

Luciano Ardoino ha detto...

@Francesco

1 ora.

E qualcuno che oltretutto m'è anche simpatico ha detto su fb che in quel tempo non si può fare da seduti.

E come cavolo facevamo noi (da F&B manager) a servire seduti in 1 ora oltre 5.000 persone?

Se poi penso ad una inaugurazione arrivata all'ultimo momento alle 8 di sera per il giorno dopo a Barcellona e per 10.000 prs. da preparare in una sola notte. Cucina compresa ovviamente, neh.

Vabbeh, non ho neanche risposto perché la maggior parte sono suoi amici e non vorrei mai fargli fare una figura non bella.
:)

Luciano Ardoino ha detto...

Vabbeh, mi sono fatto un altro mucchio di nuovi amici.

:)

vinc ha detto...

@Luciano

Credo che serviranno di più le tue critiche che tutti quei complimenti che forse non sono neanche tanto sinceri.
Interessati?

sergio cusumano ha detto...

Ho letto le avversità che ti scrivono su facebook e devo dire che non sono poi così cattive.

Penso che ti rispettino molto e questo mi fa ancora più piacere.



:)

Luciano Ardoino ha detto...

@Sergio

Beh, sono tanto bravi in 2.0 che fanno anche i professori in Food and Beverage.

:)

sergio cusumano ha detto...

@Luciano

Ho letto che Robert Piattelli ti ha chiesto di inviargli dei suggerimenti.

Tu cosa fai?

Luciano Ardoino ha detto...

@Sergio

No, di certo!
Loro sanno già tutto e con 'sta gente non voglio perdere del tempo.

Ed ho fatto anche un po' di necessaria pulizia tra gli amici (presunti) di fb.
Infatti li ho tolti tutti: dalla Milano, a Piattelli, Iapichino, Carniani e Veltroni.

:)

Roberta Milano ha detto...

Prendo atto, Luciano, che preferisci non avermi come contatto di FB. Mi dispiace. E non credo di essere stata mai scortese. Il tuo post di critica è stato il primo condiviso sulla mia bacheca e senza influenzare il giudizio di chi avrebbe letto. Hai subito messo un "like" e commentato (ora non si vede più). Al telefono ti avevo chiesto anche io, pochi giorni prima di BTO, di inviarmi temi e suggerimenti per prossimo anno. Io credo ci si possa confrontare anche se su posizioni distanti. Alcune volte ci siamo anche trovati d'accordo. Questo non potrai negarlo :)

frap1964 ha detto...

Ecco.
La musica è finita.
Gli amici se ne vanno.
Che inutile serata.
Amore mio... (BTO)
Ho aspettato tanto per vederti
Ma non è servito a niente.
Ecco.
Nemmeno una parola.
L'accenno di un saluto.
Ti dico arrivederci.
Amore mio... (BTO)


A proposito... oltre alle ciabatte non previste, pare che pure la connessione wi-fi c'avesse qualche problemino nella prima mattinata... (questo imperdonabile, eh! Si sa che la prima opinione è quella che conta, nel travel :)

Ci tengo comunque a precisare che BBB rimane assolutamente nella lista dei miei selezionatissimi feeds, nonostante l'ironia non sia proprio fortissima tra i BTO founders (o loro fornitori terzi). :)

frap1964 ha detto...

C'è già chi si è offeso... non si fa così! Non si rompono così belle amicizie per quattro ciabatte che non ci sono e un buffet in piedi da 30 € (ma attendo + dettagli sul buffet, eh).
Ecco.:-)

Guirrou ha detto...

Bravo,come sempre Luciano no ha peli sulla lingua :)

Anonimo ha detto...

Tutto bello e tutto giusto ma la cosa ti togliere l'amicizia non credo lo sia.

Scusa se mi sono permesso.

:-D

Iabicus ha detto...

Ciao Luciano, attento che sei dai tuoi amici hai tolto un certo Iapichino, ti sei privato forse di un contatto più interessante del sottoscritto. Il mio cognome si scrive con la b e non puoi avermi levato, semplicemente perché non credo di esserci mai stato tra i tuoi contatti.

In quanto al video di BTO, ci tenevo a rassicurare frap1964, non l'avrei mai inserito tra i patrimoni dell'umanità, ché su quello la si pensa uguale.

Infine, adesso che mi ci fate pensare, forse anche l'Unesco avrebbe da ridire x il mio twit. Ma loro posso capirli, ché hanno cose ben più importanti a cui pensare.

Luciano Ardoino ha detto...

@Iabicus

No caro Paolo, ahinoi, nei miei contatti c'eri, e mi scuso d'aver trascritto male il tuo cognome nel precedente mio commento (cosa assolutamente non voluta), una leggera distrazione di un decimo di secondo.
Quindi il poco attento (attento che sei) sei stato tu.

Vabbeh, capita!

P.S.: Lascia perdere!

vinc ha detto...

@Paolo Iapichino

Perchè tu ricordi i nomi di tutti i tuoi amici su fb?

Fenomeni!

:-(

sergio cusumano ha detto...

@Iapichino

Ma che gente siete?

Fa parte di quello ascoltato in alcuni panel della BTO, la cosa di tener conto dei giudizi negativi.
Uno per far tesoro degli errori, due per capire quali sono i positivi.

Luciano vi ha dato un consiglio per migliorarvi sulla qualità che dovrebbe essere la cosa per cui lavorate, e per tutta risposta state continuando a cercare di deriderlo a più non posso con delle sottigliezze che fanno ridere i polli.
Meglio lasciar che il can dorma piuttosto che stuzzicarlo.

Luciano Ardoino ha detto...

@Tutti

Grazie ragazzi ma morta la.

:)

Francesco Pedroni ha detto...

Peccato, avrei voluto aggiungere qualcosa.
IMHO!

Però sono arrivato troppo tardi sul blog.

:-(

frap1964 ha detto...

@Iabicus
Scusi l'evocazione eh, ma siccome risulta essere nel Comitato Scientifico di BTOEducational, mi era parso leggermente strano non fosse stato consultato prima di commissionare il corto. Evidentemente, invece, è stato proprio così.
Non che la cosa mi sorprenda troppo, intendiamoci.
Sul suo tweet, per il resto, non avevo nulla da ridire, ma vorrei tranquillizzarla: anch'io ho cose ben più importanti a cui pensare piuttosto che occuparmi in via +/- continuativa di BTO (infatti non ho partecipato, ma nemmeno Lei come giurato presente, mi pare). Se solo non mi avessero censurato un video-parodia nemmeno particolarmente originale e ben fatto, imho, non avrei nemmeno dedicato loro il tempo del secondo post.
Ma è la prima volta in assoluto che mi censurano sul web.
Tuttavia vista l'orgia di entusiasmo e consensi che si rilevano in ogni dove sui vari SN e blog, secondo me poteva essere utile farlo. Anche perché l'opera immortale (di BTO) non sembra aver scatenato un gran dibattito; non saprei dire se per opportunità o compassione.
Sui vari panel mi riservo di fare qualche verifica in rewind.
Ho visto in streaming parte di quello sulla musica, per motivi che non sto qui a spiegare, e mi stavo quasi addormentando.
Ho comunque molto apprezzato la Sua assenza alle successive premiazioni che ho +/- seguito, a pezzi, con l'entusiasmo di un narcolettico; mentre facevo altro. Saluti.

Luciano Ardoino ha detto...

Urca

;-)

Anonimo ha detto...

Ciao, mi occupo di webmarketing turistico da svariati anni, anche a livello internazionale (solo per dire che qualche conferenza l'ho vista e l'ho fatta) e quest'anno mi sono autopunito assistendo al BTO.
I temi sono scontati, i contenuti vecchi di 2/3 anni, gli interventi tipicamente tenuti da chi non ha nessuna esperienza aziendale (non parlo di teoria, ma di strategia e pratica in contesti reali) in materia di turismo online, i commenti estasiati scritti o disseminati da chi vi partecipa per ottenere visibilità e vendere un po' di consulenza.
Il bto riflette lo stato del paese in termini di marketing online: arretratezza, autorefenzialità, superficialità. Per me, mai più BTO.
Mi scuso se pubblico il commento come anonimo ma non mi va di essere lapidato dalla solita cricca.

Luciano Ardoino ha detto...

@Anonimo

Solitamente agli anonimi chiedono almeno una sigla per poterli riconoscere con altri, ma in questo caso sono d'accordo con te.
Infatti concordo in tutto quello che hai scritto anche se in verità non è proprio il mio pane quotidiano.
Ma l'impressione che ho avuto è stata quella che dici tu.
E guai a chi li contraddice.
Solo che a me non può fregare di meno e quindi ...
Se poi vuoi leggere dell'altro sempre sull'argomento qui e qui