sabato 1 ottobre 2011

Quel giorno a Mosca per vedere Italia comes to you ...



Quello che segue è un commento apparso recentemente (ieri) sul blog e che vi riporto “quasi” pari pari.
Con qualche “aggiustatina” qui e la e … il video si riferisce al progetto turistico dell’Enit, Italia comes to you, avvenuto il mese scorso in quel di Mosca (Parco Sokolniky).
La persona che scrive usa il femminile (appassionata di moda), ma alla fine del commento c’è un bel “… e sono certo” che tanto da donna non è… ma che importa.
E se lo ripropongo (questo commento) è perché in fondo in fondo condivido le stesse cose.
Comunque sia, l’idea fatta a Mosca non è stata per niente malvagia, ma nel mio pellegrinare per il mondo, ho “per fortuna” visto di meglio (qui un altro video della manifestazione) e con dei video fatti ad hoc dagli stessi organizzatori.

Sulle presenze (accessi di 40 persone al minuto fino ad arrivare agli 11.000) ho qualche dubbio (i conti non tornano), ma per evitare che l’Anna Maria Pinna, la responsabile addetta stampa dell’Enit, mi riprenda con le sue “cortesi e gentili” richieste di chiarimenti, taccerò; si, ma per adesso, poi più avanti vedremo.
Credo inoltre che il video sia stato girato da alcuni ragazzi della motorizzazione di Mosca che avevo a suo tempo contattato e a cui avevo gentilmente richiesto un piccolo video report, ma anche questo è veramente poco importante.
Quello che importa è che adesso c’è.
Segue il commento …

Guardate che bello! finalmente qualcosa di veramente belloooooo!!!!!!

La scritta in russo dovrebbe significare "Un disco volante dall'Italia".
Vedete i risultati delle nuove generazioni si vedono?
Perché invece ci sono ancora tanti diffidenti in giro?
Mi raccomando, se commentate, solo in positivo (!), e non riprendete tutte quelle lamentele che avete fatto all'altra manifestazione in Europa, quella della Magia, che peraltro a me è molto piaciuta, come anche questa!
Mi dicono che c'e' stata anche la sfilata di moda, ma non ho capito chi ha sfilato, Armani, Cavalli, Dolce e Gabbana, Valentino, Ermanno Scervino, Trussardi, Versace?
E come mai non c'è il nome Marzotto che tra questi “grandi” non sfigurerebbe di certo? (questo lo aggiungo io)
Se lo sapete ditemelo, perché sono un'appassionata di moda, e vorrei sapere per amici miei quanto costa ad uno stilista fare una propria sfilata all'interno di tali manifestazioni pubbliche, soprattutto all'estero.
Qualcuno mi ha detto che il disco volante non è riuscito ad atterrare a San Pietroburgo nel volo da Mosca, e si è distrutto in fase di atterraggio al suolo, e che la location allora non è stata più kubrickiana.... peccato mi piaceva molto l'idea dei marziani venuti dell'Italia, molto originale, e sicuramente di grande attrazione di pubblico verso l'italian lifestyle. in Cina non ho trovato dischi volanti, ma forse là sono proibiti ancora! e youtube sarà pure interdetto....
Mi è piaciuto molto nel video la trasformazione da luna park, a fontana, a disco volante!
Geniale!
Il luogo non lo conosco, ma dalle canottiere, credo che facesse caldo.
A proposito, ma secondo voi, questi sono i russi che vengono in Italia e che ci fanno aumentare il pil (?), o invece quelli che i nostri albergatori vogliono sono solo quelli ricconi?
Da qualche parte ho letto che a Mosca sono entrati nella navicella spaziale circa 12 mila persone, che volendo pensare che verranno tutti in Italia, significa con il criterio giusto dell'investimento in spesa per rilanciare il turismo, cioè alla spesa di 1€ in promozione, deve arrivare almeno un turista in Italia; significa allora che la manifestazione deve essere costata allo Stato non più di 12mila euro!
Fantastico!
Forse allora con i soldi presi dagli stilisti (chissà quanti!!!!) e da chi esponeva all'interno della manifestazione si sono coperte le spese!
Bravi, mi piace quest'iniziativa senza attingere dalle tasche degli italiani!
E che lancia finalmente, nel modo migliore, l'Italia anche in questi importantissimi paesi emergenti, che sognano di venire nelle nostre città, Roma, Venezia, Firenze, Milano, Napoli ...!
Luoghi di stile ed eleganza!
Uniche pecche del video, mi si consenta: al di là di troppe canottiere in bella vista, le transenne fuori lasciavano un po' perdere il sogno spaziale italiano, troppe sedie e tavolini vuoti, box credo di espositori italiani senza hostess ma solo video e nessuno dietro, mi sembra anche la presenza di un solitario artigiano della scarpa, facce sbalordite di alcune persone che probabilmente hanno i soldi solo per prendere l'autobus per portarli a casa, e poi....grande pecca a mio modo di vedere, e mi dispiace tantissimo, la scena degna di shining.... della bambina nel corridoio tra quadri d'epoca (con evidenza mal stesi ed incorniciati...), e forse nessuna insegna esterna che diceva all'ingresso che il disco volante era italiano!
Ma perchè il reporter non è stato attento a cancellare queste scene?
Un dilettante?
Il video è su youtube, cavolo, lo possono vedere tutti!!!
All over the world!!!!
Oppure, è stato un russo che si è voluto prendere gioco di noi!
Questo allora mi fa incaz... non poco!!!!!
Peccato, una volta che l'Italia fa finalmente un'iniziativa all'altezza del nostro paese...vabbè, forse sono un po' troppo perfezionista.
Forza Italia, questa è comunque la via giusta (!), e sono certo che anche voi condividete la mia opinione.
Forza ragazzi (!), bisogna essere sempre fieri (!) in questo modo, si volerà sempre più in altooooooo!!!!!!!
Come la grappa del povero Mike Bongiorno!

16 commenti:

vinc ha detto...

?

B. C. ha detto...

"Come imprenditrice ed ex presidente dei giovani imprenditori di Confcommercio, sono la prima a riconoscere al mondo delle imprese il suo ruolo, e anche il diritto di critica, purché esercitato con spirito costruttivo e moderazione, nella consapevolezza che nessuno è esente da responsabilità".

E' quanto afferma il ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, questa mattina dall'assemblea del Pdl lombardo.

"Oggi invece, abbiamo una classe di imprenditori che fanno i professori, che ci rivolgono ultimatum o che arrivano addirittura ad inneggiare all'antipolitica. Nell'attesa di vederli finalmente all'opera, scesi in campo come noi e non più dispensatori di giudizi dalla panchina, mi sento di dire loro che questo non è un atteggiamento responsabile e soprattutto non é quello che fa bene al paese.

La crescita - conclude il ministro Brambilla - non dipende solo da ciò che
fa o non fa il governo…".

Luciano Ardoino ha detto...

La crescita - conclude il ministro Brambilla - non dipende solo da ciò che
fa o non fa il governo…".

Sono d'accordo, per amor del cielo, ma se il governo facesse almeno la sua parte ...
Per non parlare del ministro del turismo che se non ci fosse (intendo lei) sarebbe di certo meglio.

:-)

Jennaro ha detto...

Secondo me ci sono troppi imprenditori che fanno i politici e viceversa. Se ognuno rispettasse il proprio ruolo, forse, si potrebbe anche capire dove sono gli errori. Infatti (sempre a mio giudizio), abbiamo un video che "suona" più come una pubblicità agli occhi di noi italiani che per i russi... che a quanto pare hanno disertato... [*:*]

sergio cusumano ha detto...

@Jennaro

Ho avuto la stessa impressione!!!!!

sergio cusumano ha detto...

@Luciano

Ho letto che lunedì Matteo Marzotto sarà nella tua città per il salone nautico.
Che fai, vai ad ascoltarlo e ti presenti?

:)

Luciano Ardoino ha detto...

@Sergio

E per dirgli cosa?
Forse: "Buongiorno, sono quello di Tutto sbagliato tutto da rifare che non richiesto me la prendo sempre con lei e con l'Enit" ... per poi sentirmi dire (educatamente, per carità) di tutto, o per lo meno uno sguardo fugace come si da ad un disgraziato o a un demente?
Ma dai!
E poi non ho mai importunato nessuno con la mia forzata presenza ... neanche per un solo secondo.
Non faccio certo parte di quelle persone che passano le giornate a Porto Cervo a guardare i "famosi".
Al massimo, se invitato e naturalmente "paga" lui, potrei essere suo ospite a pranzo o a cena come due buoni "amici".

;-)

sergio cusumano ha detto...

Buon appetito!

Hai saputo di questa cosa ... ... mentre la Commissione Attività Produttive esamina la proposta di nomina di Matteo Marzotto a presidente dell'ENIT, l'Agenzia nazionale del turismo. ...
???

Luciano Ardoino ha detto...

No, non ho letto niente in merito.

Buon appetito?

Luciano Ardoino ha detto...

Ora m'informo!

Dovrebbe essere la X Commissione della Camera.

Mi dai il link?

sergio cusumano ha detto...

Buon appetito perchè se non ti ha già invitato a un colloquio, di sicuro lo fa.
E può anche scapparci una bella mangiata alla faccia nostra.
Però anche se fosse, tu di certo non ce lo verresti mai a dire.
Dai che un pò ti conosco.

Però il M. M. probabilmente non ti invita perchè sennò accentreresti su di te il gentil sesso.
E su questa cosa non penso possa transigere sull'eventuale e indubbia concorrenza.

Il link è questo ma bisogna abbonarsi
http://www.ilvelino.it/agv/news/articolo.php?idArticolo=1442183&t=Parlamento__Commissioni__Il_commissario_Ue_Hedegaard_parla_di_clima

Luciano Ardoino ha detto...

@Sergio

Finiscila un pò di fantasticare!

Hei, il link porta al Velino che vuole appunto l'iscrizione a PAGAMENTO ... che per quanto mi riguarda non è così tanto importante, anche se ...

;-)

sergio cusumano ha detto...

Perchè fai finta di fare il tirchio che non lo sei per niente?

;-)

Luciano Ardoino ha detto...

Mi adeguo alla mentalità genovese e ligure, che diamine!

;-)

Ora ti lascio che devo completare un lavoretto, ciao.

paolo rubini ha detto...

ciao a tutti,

oggi sono meno impegnato e quindi, dedico del tempo al caro Ardoino.
I numeri di Mosca sono più elevati di quelli empiricamente da noi rilevati. La direzione del Parco Sokolniky ci ha certificato 36.000 presenze a Mosca e non le 24.000 che avevamo rilevato noi.
La navicella Enit è poi arrivata a San Pietroburgo, come hanno potuto verificare tutti i presenti e come dimostrano anche le numerose foto realizzate dalla stampa e dagli intervenuti. Poi, sulla base delle previsioni meteo che indicavano venti forti fino a 35 nodi, abbiamo deciso di spostare in luogo chiuso gli ultimi giorni della manifestazione in quanto la "navicella" ha un certificato di collaudo fino ai 20 nodi di vento. Quindi, una iniziativa preventiva e direi dovuta.
Tutti tranquilli, quindi, la navicella è tranquillamente atterrata a San Pietroburgo, senza problemi e poi è stata riposta in garage quando le condizioni meteo non rendevano sicuro l'utilizzo, secondo un programma di "emergenza" già previsto ed individuato, come si addice ad una efficace organizzazione.
Direi, un bel motivo per essere felici che Enit sia così efficente!!
Saluti a tutti.

Luciano Ardoino ha detto...

@Rubini

Certamente, e perchè non essere contenti che il tutto sia andato bene?
Qui non troverà mai nessuno che goda del male dell'Italia.
Però non ha risposto a nessuno dei quesiti della gentile commentatrice che avevo riportato e accennato nel post.
Peccato!